SILLABA Teatro Parola

Sillaba è una cooperativa culturale che in Romagna cura la gestione di teatri e spazi per lo spettacolo dal vivo, occupandosi dell’ideazione e dell’organizzazione dell’intero progetto artistico. Per conto della committenza, prevalentemente pubblica, produciamo rassegne e manifestazioni ritagliate su misura, sia in spazi teatrali sia in luoghi storici o del paesaggio naturale.

Sillaba produce inoltre i monologhi teatrali e le conferenze spettacolo di Roberto Mercadini, fra i Soci fondatori della cooperativa.

Abbiamo alle spalle oltre vent’anni di esperienza gestionale e curatoriale di teatri pubblici e progetti culturali. Musica, teatro, letteratura, poesia, sono le discipline sulle quali lavoriamo, trasformando le intenzioni della committenza in progetti esecutivi per il pubblico. 

 

villa torlonia teatro estate 2024

Villa Torlonia Teatro: al via Revèrso, la quinta programmazione estiva di spettacolo dal vivo nella corte del Parco Poesia Pascoli. REVÈRSO come il rivoltamento versatile dello spazio teatrale, dall’interno all’esterno, ma sempre nella splendida cornice di Villa Torlonia. REVÈRSO dalla parola VÈRSO, l’unità fondamentale del componimento poetico, ma anche più semplicemente il senso di una direzione, l’orientamento di un cammino

VENERDÌ 14 GIUGNO

FRANCESCA AIRAUDO

ROBERTO MERCADINI

FABIO DE LUIGI in

CHE VERSO FANNO I ROMAGNOLI

 

Nella pascoliana Villa Torlonia, simbolo per noi dell’incontro fra linguaggio poetico e narrazione teatrale, Francesca Airaudo, Roberto Mercadini e Fabio De Luigi presentano un omaggio alla poesia e alla narrazione dialettale con racconti e poesie dei principali autori romagnoli e una speciale dedica a Raffaello Baldini nel centenario della nascita.

 

 

VENERDÌ 21 GIUGNO

EDOARDO PRATI in

ASPETTANDO “CANTAMI D’AMORE”

 Residenza Torlonia_anteprima
 

Dopo aver conquistato tutte le generazioni sui social, Edoardo Prati arriva a Villa Torlonia Teatro per una residenza artistica e per presentare l’anteprima del suo primo spettacolo che debutterà in autunno. Un viaggio nella letteratura e nella musica, attraverso le parole che i grandi poeti hanno scelto nel tempo per cantare d’amore.

MERCOLEDÌ  26 GIUGNO

VINCENZO SCHETTINI in

LA FISICA CHE CI PIACE

 

La fisica, raccontata col talento del prof. Vincenzo Schettini, diventa facile e appassionante! Nella sua conferenza, uno dei più noti divulgatori della scena nazionale, amato da tutte le generazioni, ci coinvolgerà in una lezione accessibile e interessante, non dimenticate di portare con voi una buona dose di curiosità!

 


SABATO 13 LUGLIO

MATTEO SAUDINO / BARBASOPHIA in

VITE RIBELLI

Matteo Saudino, in arte Barbasophia, è professore, attivista, youtuber e scrittore. In VITE RIBELLI – Spettacolo sul coraggio di pensare e sulla forza ribelle della filosofia attraverserà cinque vite ribelli – da Ipazia a Giordano Bruno, da Democrito e Socrate a Olympe de Gouges – raccontando la forza creativa e liberatoria del filosofare.

VENERDÌ 26 LUGLIO

GIOVANNI SCIFONI

FRA’ – SAN FRANCESCO, LA SUPERSTAR DEL MEDIOEVO

 

L’attore Giovanni Scifoni presenta il monologo, orchestrato con le laudi medievali e gli strumenti antichi di Luciano di Giandomenico, Maurizio Picchiò e Stefano Carloncelli, con il quale si interroga sull’enorme potere persuasivo che genera su noi contemporanei la figura pop di San Francesco.

 

MERCOLEDÌ 7 AGOSTO

PAOLO BORZACCHIELLO in

BADA A COME PARLI

Paolo Borzacchiello è uno dei massimi esperti di intelligenza linguistica. Nel suo spettacolo svelerà il modo in cui il linguaggio può trasformare la nostra vita. Borzacchiello mostrerà la potenza e la magia della parola e spiegherà come utilizzarle nel modo migliore, specie oggi, in cui chat e social ci costringono alla sintesi.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI

INIZIO SPETTACOLI h 21.30 (Apertura Biglietteria le sere di spettacolo h 20.00)

BIGLIETTI

  • Francesca Airaudo – Roberto Mercadini – Fabio De Luigi, Edoardo Prati, Vincenzo Schettini, Matteo Saudino: ingresso € 20
  • Giovanni Scifoni, Paolo Borzacchiello: 1° settore € 25 | 2° settore € 20
 

INDIRIZZO Parco Poesia Pascoli / via Due Martiri 2 – SAN MAURO PASCOLI (FC) 

INFORMAZIONI 370 3685093 – spettatore@sillaba.org

TEATRO DOLCINI 2023-2024

Palazzo Dolcini, gioiello architettonico edificato nel 1927 dall’arch. Ugo Dolcini secondo i raffinati caratteri Liberty e Art Déco, presenta una stagione teatrale con 6 spettacoli da novembre 2023 ad aprile 2024 con i protagonisti della scena teatrale italiana.

VENERDÌ 3 NOVEMBRE

ROBERTO MERCADINI in

MOBY DICK. NARRAZIONE DA MELVILLE

Moby Dick non è un romanzo, è un mostro che sta fra gli altri volumi scritti come il leviatano bianco sta in mezzo alle altre creature marine. Come narrarlo per intero mantenendone le sfumature? Mercadini tenta di far brillare alcuni frammenti incandescenti, lasciando intuire, per sintesi, l’intera luce del romanzo di Melville con la sua arte affabulatoria.

 


MERCOLEDÌ 22 NOVEMBRE anteprima 

LUCIA MASCINO in

IL SEN(N)O

 

Lucia Mascino sceglie Teatro Dolcini per l’allestimento e il debutto dell’opera prima di Monica Dolan. L’attrice vestirà i panni di una psicoterapeuta, chiamata da un tribunale inglese a valutare un caso particolare. Un monologo volutamente sfidante che svela le riflessioni della protagonista, tra private sofferenze e pubblico ruolo. Un testo che ci conduce nell’esplorazione di un tema attuale e dibattuto: come l’esposizione precoce alla sessualizzazione e alla pornografia nell’era di internet abbiano inciso profondamente sulla nostra cultura. 

 

VENERDÌ 1 DICEMBRE

OSCAR DE SUMMA in

LA SORELLA DI GESUCRISTO

Sud Italia, fine anni ’70. Maria, ‘la sorella di Gesucristo’, attraversa a piedi il paese impugnando una pistola. Vuole vendicare la violenza subita la sera prima. La sua camminata silenziosa sulla strada principale costringe gli abitanti a prendere una posizione chiara rispetto all’atto subito, a ciò che sta per fare e a Maria stessa.


SABATO 17 FEBBRAIO

NATALINO BALASSO in

DIZIONARIO BALASSO (COLPI DI TAG)

 

C’è un grande libro al centro del palco, al suo interno troviamo oltre duecentocinquanta lemmi incolonnati come in un dizionario. È un libro che consulteremo col pubblico, pieno di parole in cerca di definizione. Nel mondo contemporaneo le parole diventano “tag”, cioè etichettano le cose. Il tag è definitivo per definizione, è la modalità tranciante in cui rientra la nostra comprensione della società. Ogni concetto è una scatola chiusa di cui leggiamo solo l’etichetta: il tag. Cosa c’è nella scatola? Perché ci ostiniamo a tenerle chiuse quelle scatole? È qui che Balasso si produrrà nell’arte in cui è ormai specializzato: rompere le scatole.

 

VENERDÌ 1 MARZO

MARIA PIA TIMO in

SOL DI SOLDI… VADEMECUM PER RIDERE LADDOVE CI SAREBBE DA PIANGERE

 

I soldi! Oggi si parla sol di soldi… Uno spettacolo comico sull’ultimo vero argomento tabù, che tocca tutti in maniera trasversale: il denaro e il nostro rapporto con esso, dalla quotidianità spicciola a come condiziona la nostra vita.


SABATO 13 APRILE

GIANLUCA FERRATO in

TUTTO SUA MADRE

Esilarante, profonda, sottile. La storia di un ragazzo e poi di un uomo che, attraverso peripezie e avventure, cerca di affermare la propria eterosessualità in una famiglia che invece lo ha catalogato come omosessuale. Tutto sua Madre è un testo nel quale si ride tanto, si fanno le dovute riflessioni sui condizionamenti familiari e si capisce come qualsiasi (ri)nascita, sia provvidenziale, auspicabile o addirittura necessaria, anche quando si tratta di un coming-out al contrario.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI

INIZIO SPETTACOLI h 21.00 

BIGLIETTI

  • intero €15 | ridotto (under 25 – over 70) €12
 
ABBONAMENTI (fino al 2 novembre)

  • intero €70 | ridotto (under 25 – over 70) €55
 
L’abbonamento può essere sottoscritto:
 – Con prenotazione telefonica alla Biglietteria e ritiro i 3 novembre dalle 20.00
 – In prevendita online (+ddp): www.liveticket.it (con possibilità di utilizzare 18 app e carta del docente)
 


INDIRIZZO
Palazzo Dolcini / viale Matteotti 2 – MERCATO SARACENO (FC)

INFORMAZIONI 370 3685093 – spettatore@sillaba.org

teatro moderno 2023-2024

Teatro Moderno, con la stagione 23-24, celebrerà il 70° del Cinema Teatro Moderno e il 30° della programmazione teatrale pubblica per la città di Savignano. Nel 1953 fu infatti inaugurato il Cinema Teatro Moderno di proprietà della Parrocchia di Santa Lucia, che diviene il centro dell’attività cinematografica della città e del Rubicone, ospitando sporadicamente anche alcune repliche teatrali. Poi nel 1993 con una favorevole convergenza di intenti, si consolidò una felice collaborazione gestionale fra proprietà parrocchiale e Amministrazione comunale e venne lanciata la prima stagione teatrale pubblica titolata “Linguaggi & suoni”.

SABATO 9 DICEMBRE

NATALINO BALASSO in

DIZIONARIO BALASSO (COLPI DI TAG)

SUPERFINOonTheatre

 

C’è un grande libro al centro del palco, al suo interno troviamo oltre duecentocinquanta lemmi incolonnati come in un dizionario. È un libro che consulteremo col pubblico, pieno di parole in cerca di definizione. Ogni concetto è una scatola chiusa di cui leggiamo solo l’etichetta: il tag. Cosa c’è nella scatola? È qui che Balasso si produrrà nell’arte in cui è ormai specializzato: rompere le
scatole..
.

 


SABATO 27 GENNAIO  

PAOLO ROSSI

con Emanuele Dell’aquila, Alex Orciari, Caterina Gabanella, Laura Bussani, Alessandro Cassutti in

DA QUESTA SERA SI RECITA A SOGGETTO! IL METODO PIRANDELLO

SUPERFINOonTheatre

 

Da questa sera si recita a soggetto, ovvero si improvvisa. Come prevedere dunque cosa accadrà proprio durante lo spettacolo che vedrete voi? Dipende dal pubblico, dal clima, dagli attori, da chi sceglierà di parlare per primo. A soggetto, ovviamente; a braccio, con dei punti fissi ma senza copione. Si parte dalla pièce di Pirandello, per un viaggio accompagnati dal capocomico Paolo Rossi e la sua compagnia di giro, in un percorso pirandelliano, ma anche profondamente attuale.

 

 

MARTEDÌ 13 FEBBRAIO

LELLA COSTA ed ELIA SCHILTON in

LE NOSTRE ANIME DI NOTTE

SUPERFINOonTheatre


Addie (Lella Costa) e Louis (Elia Schilton) sono entrambi vedovi ultrasettantenni, vivono da soli a pochi metri di distanza. Un giorno Addie fa al vicino una proposta piuttosto spiazzante, lo invita a recarsi da lei per dormire insieme. Non si tratta di una proposta erotica, ma del desiderio di condividere ancora con qualcuno quell’intimità notturna fatta soprattutto di chiacchierate nel buio prima di cedere al sonno.

SABATO 23 MARZO

ROBERTO MERCADINI in

I PAPI DIMENTICATI DA DIO. STORIA DI PIO vi E PIO vii

È noto a tutti che Cesena sia la città dei 3 papi. Molto meno noto chi siano stati e cosa abbiano fatto, esattamente, tali papi. Andrebbe intanto chiarito che i tre papi furono in realtà due: Pio VI (Gian Angelo Braschi) e Pio VII (Barnaba Chiaramonti). Costoro salirono al soglio pontificio nei due momenti più drammatici della storia della Chiesa, ossia la Rivoluzione Francese e il periodo napoleonico (da qui l’ironia del titolo). Furono entrambi incarcerati e sulla tomba di VI, a sfregio, i rivoluzionari fecero scrivere: “Cittadino Giannangelo Braschi – in arte Papa”.


SABATO 20 APRILE

PROXIMA RES / TINDARO GRANATA, MARIANGELA GRANELLI, FRANCESCA PORRINI, CATERINA CARPIO, FABIO MARCHISIO in

LA LOCANDIERA

La Locandiera, commedia scritta da Carlo Goldoni nel 1750, è incentrata sulle vicende di Mirandolina, astuta donna che gestisce a Firenze una locanda. Mirandolina viene costantemente corteggiata dai suoi clienti, a cui lei fa intravedere la possibilità della conquista per trattenerli più a lungo alla locanda. L’arrivo del Cavaliere di Riprafratta, un aristocratico altezzoso, misogino incallito che disprezza ogni donna, sconvolge il fragile equilibrio instauratosi nella locanda.

SABATO 2 MARZO ore 20:30 e ore 22:00, presso Carrozzeria Piciali

DENIS CAMPITELLI e DANIELE ROMUALDI in

CARUZIR

GIU’DALPALCO. Incursioni teatrali nella città
 

Caruzìr (carrozziere) è il titolo della messa in scena in chiave teatrale che Denis Campitelli propone per il progetto il teatro fuori dal teatro incentrato sulla lingua dialettale romagnola. Il personaggio del Caruzìr sarà descritto e raccontato proprio all’interno di una vera carrozzeria, luogo che, coi suoi personaggi e attraverso i racconti rocamboleschi del Caruzìr, sarà luogo prescelto per la messa in scena di storie di vita vissuta o fantasticata del nostro tempo, talvolta abrase talvolta rilucenti.

 

VENERDÌ 5 APRILE, presso Sala Allende, Palazzo Martuzzi

ROBERTO MERCADINI in

VI AMERO’ PER LE STRADE DEL MONDO

PAROLA AGLI ARCHIVI
Un racconto dalle immagini e dagli scritti dell’Archivio fotografico ‘Marco Pesaresi’

Si tratta di una messa in scena attraverso il linguaggio narrativo-teatrale, pensata appositamente per Savignano sul Rubicone e per la valorizzazione dell’Archivio fotografico “Marco Pesaresi”. Fotografie, scitti, testimonianze documentarie o verbali, costituiranno le fonti attraverso le quali Roberto Mercadini svilupperà una narrazione originale: fra archivio e palcoscenico.

 

INFORMAZIONI E BIGLIETTI

INIZIO SPETTACOLI h 21.00 (Caruzìr h 20,30 e h 22 – doppia replica) 

BIGLIETTI

  • per gli spettacoli al Teatro Moderno: intero €18 | ridotto (under 25 – over 70) €15
  • per gli spettacoli fuori dal Teatro – ParolaAgliArchivi e GiùDalPalco: € 12
 
ABBONAMENTI (fino al 2 novembre)

  • intero €70 | ridotto (under 25 – over 70) €60
 
L’abbonamento può essere sottoscritto:
– presso Libreria Holt (corso Vendemini 14) sabato 18 e 25 novembre e sabato 2 dicembre, ore 10-12,30 
– presso Teatro Moderno sabato 9 dicembre ore 10-12,30
– In prevendita online (+ddp): www.liveticket.it (con possibilità di utilizzare 18 app e carta del docente)
Gli abbonamenti possono essere prenotati telefonicamente.
 


INDIRIZZO
 Teatro Moderno / viale Perticari 5 – SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC)

INFORMAZIONI 370 3685093 – spettatore@sillaba.org

PROVA D'ATTORE
TEATRO TURRONI 2023-2024

Quella di Prova d’Attore di quest’anno sarà un’edizione speciale poiché segna il 25° anno di attività teatrale di Sogliano: dalla prima stagione inaugurale nel 1999, al Teatro Turroni sono andati in scena oltre 230 spettacoli di Prova d’Attore, oltre a numerosi altri spettacoli fuori programma. Ciascuno di questi ha segnato la condivisione dell’intimo spazio teatrale con presenze straordinarie: Ottavia Piccolo, Sonia Bergamasco, Michele Placido, Umberto Orsini, Franca Valeri, Eugenio Allegri, Licia Maglietta, Anna Bonaiuto, Laura Marinoni, Lella Costa, Alessandro Benvenuti, Piera Degli Esposti, Giuseppe Battiston, Elisabetta Braschi, Nicola Piovani e altri ancora. Una misura artistica, questa che pone l’artista al centro della messa in scena in una vera e propria prova d’attore, che ha reso negli anni il Teatro Turroni di Sogliano al Rubicone e la sua originale rassegna una realtà stimata e affermata nel panorama teatrale locale e nazionale..

SABATO 20 gennaio

LUCA AMOROSINO e CARLO DE RUGGIERI in

Un giorno come un altro

Un seggio
elettorale è a modo suo un luogo simbolo di una democrazia. Votare è stato
considerato quasi sacro da molti italiani, ma col tempo, a ogni tornata
elettorale la prima vera notizia è la crescente astensione. 

Qui si
racconta quel giorno in cui l’astensione raggiungerà livelli quasi assoluti e
solo il 4% della popolazione andrà a votare. Ma un seggio elettorale è anche un
luogo dove alcuni cittadini, gli scrutatori, sono costretti a passare un’intera
giornata uno accanto all’altro. Ed è così che Ranuccio e Marco si ritroveranno
nella sezione 4607 ad aspettare gli elettori che non arriveranno mai. Uno
spettacolo sospeso dove Godot sono gli italiani.


SABATO 3 FEBBRAIO

OTTAVIA PICCOLO e I SOLISTI DELL’ORCHESTRA MULTIETNICA DI AREZZO in

COSA NOSTRA SPIEGATA AI BAMBINI

Se riuscissimo a spiegare Cosa Nostra come ai bambini, tutto sarebbe diverso. Eppure le parole più semplici, a volte, sono quelle più difficili da trovare, quelle che solo il teatro riesce a dire. Ottavia Piccolo dà forma a un teatro necessario, civile: racconta la biografia della pediatra Elda Pucci nell’anno in cui fu sindaco di Palermo. Era il 1983/1984, quello dell’ascesa dei Corleonesi a capo di Cosa Nostra, un periodo particolarmente sanguinario. La sua voce è quella di una donna che ha tentato, con atti semplici e decisi, di contrastare la pratica mafiosa nelle sedi di governo, rifiutando la connivenza con la mafia.

 

 


GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO

ERMANNA MONTANARI in

L’ABBAGLIO DEL TEMPO

Lettura-spettacolo di Ermanna
Montanari dai 
testi del libro omonimo pubblicato da La nave di Teseo (Milano, 2021). La pluripremiata attrice, autrice, scenografa – 8 volte premio Ubu – racconta Campiano, suo paese natale nella campagna ravennate, e rievoca il mondo della sua infanzia e prima giovinezza: una terra, un luogo dell’anima, che parla a tutti noi.

VENERDÌ 15 MARZO

LUIGI D’ELIA in

CARAVAGGIO 

di chiaro e di oscuro

 

Quanti dettagli
servono per raccontare la storia di Michelangelo Merisi da Caravaggio?

Francesco Niccolini e Luigi D’Elia raccontano un altro frammento della natura selvaggia
che sta a loro tanto a cuore. Lo fanno narrando di Caravaggio la fame e la
povertà da giovane pittore apprendista, il successo fulmineo e scapestrato, le
risse e l’omicidio riuscito, le fughe precipitose, gli arresti, le amanti, la
sentenza di morte. E soprattutto la sua mano che con la stessa facilità impugna
il pennello e la spada, e lo fa con la medesima violenza
.


DOMENICA 7 APRILE

LELLA COSTA in

CUORE DI BURATTINO

 

Chi non ha mai letto Pinocchio? Considerato uno dei capolavori della letteratura italiana, Le Avventure di Pinocchio. Storia di un Burattino, è il romanzo più conosciuto e famoso di Carlo Collodi che nel 2023 ha compiuto 140 anni.

Lella Costa e Gabriele Vacis affrontano questo grande classico con il loro consueto stile, analizzando, scomponendo e ricomponendo la storia per cercarne i temi profondi che la rendono universale e paradigmatica, offrendoci così numerose chiavi di lettura del nostro quotidiano..

 


DOMENICA 21 APRILE

MARIA DI BIASE e CORRADO NUZZO in

DELIRIO A DUE

“Delirio a due” è un piccolo capolavoro del Teatro dell’Assurdo, un irresistibile scherzo teatrale tipico del miglior Ionesco, dove la cornice comica e beffarda e il funambolismo verbale fanno comunque trasparire una società che affoga nella tragedia quotidiana.

In scena Corrado Nuzzo e Maria Di Biase prestano la loro naturale bizzarria, il loro gusto per il capovolgimento improvviso che disegna una situazione che è la perfetta, amara metafora dell’oggi, dove riso e sorriso evidenziano ancor più la banalità quotidiana, il conformismo, le paure di una società inaridita e patologicamente insoddisfatta di sé.

SABATO 23 DICEMBRE ORE 16

MATTEO GIORGETTI e MARCO MUSSONI (MULINO DI AMLETO TEATRO) in

LE GRANDI FUGHE DEL MAGO HOUDINI

PROVINI – SPETTACOLI PER BAMBINI

SPECIALE NATALE – INGRESSO GRATUITO
 

Lo spettacolo è un movimentato alternarsi di gags, numeri di escapologia ed aneddoti sulla straordinaria vita di Harry Houdini, il più grande mago di tutti i tempi. Come lui fu in grado di ingannare la morte con sfide al limite del possibile, così il protagonista verrà sottoposto a prove sempre più ardue: ripercorreremo in questo modo le maggiori evasioni del famigerato mago, dalle manette alle catene, passando per la tristemente nota camicia di forza, portando quindi tutto il pubblico, dai più piccoli ai più grandi, a fare letteralmente il tifo per il nostro nuovo escapologo.


DOMENICA 18 FEBBRAIO ORE 16 

MATTEO GIORGETTI (FRATELLI DI TAGLIA PRODUZIONI) in

GIACOMO SPARVIERO – IL DESTINO DI UN PIRATA

PROVINI – SPETTACOLI PER BAMBINI 
 

Sparviero è uno scalcagnato mozzo senza amici e senza
ciurma, ma ha un grande sogno, quello di diventare un vero capitano con una
nave tutta sua… Grazie a una misteriosa mappa riuscirà a sentire la voce del
più temibile dei pirati che gli proporrà un pericoloso gioco: se Sparviero
supererà le prove indicate dalla mappa potrà conquistarsi poco a poco il
titolo di capitano, per scoprire alla fine che il suo destino era scritto nelle
stelle.

 


DOMENICA 3 MARZO

IL BIANCONIGLIO CIRCO-TEATRO in

ALICE E IL MAGO

PROVINI – SPETTACOLI PER BAMBINI
 

Il segreto di tutte le magie è l’immaginazione, dice il Mago. La magia è una dimensione della fantasia, risponde Alice. Arriva in valigia, irrompe nel pubblico, un curriculum, e si comincia.

Uno spettacolo, anzi una giostra, che inizia a girare freneticamente, a cavallo tra magia e giocoleria, ventriloquismo e illusionismo. Con il pubblico che non vorrebbe mai smettere di girare, ma che alla fine è costretto a scendere, e continuare a sognare.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI

INIZIO SPETTACOLI h 21.00 (Provini h 16.00)

BIGLIETTI

  • intero €18 | ridotto (under 25 – over 65) €15
  • Provini – spettacoli per bambini €5
 
ABBONAMENTI (rinnovi fino al 30 dicembre – nuove sottoscrizioni dal 2 al 13 gennaio 2024)

  • intero €80 | ridotto (under 25 – over 65) €70
 
L’abbonamento può essere sottoscritto con conferma o prenotazione telefonica. Pagamento e ritiro saranno effettuati la prima sera di spettacolo, il 20 gennaio.
 


INDIRIZZO
 Teatro Elisabetta Turroni / piazza Mazzini 18 – SOGLIANO AL RUBICONE (FC)

INFORMAZIONI 370 3685093 – spettatore@sillaba.org